Economia

Guida: reddito variabile | 🥇 Impara a far lavorare i tuoi soldi per te!

Con opzioni che vanno ben oltre le azioni, il reddito variabile può essere un ottimo modo per delineare per coloro che vogliono aumentare i propri guadagni in azioni e avere partecipazioni in società.

Questo tipo di investimento, che comporta alcuni rischi di mercato specifici, offre un rendimento potenzialmente migliore rispetto al reddito fisso. Calmati, se questi termini sono ancora nuovi per te, sveliamo ciascuno di questi concetti.

Cos'è il reddito variabile?

Gli investimenti a reddito variabile sono quelli il cui rendimento è imprevedibile al momento dell'investimento, come dice il nome, il valore varia a seconda delle condizioni di mercato (e di conseguenza, la remunerazione che le applicazioni offrono segue questa stessa logica).

Nel reddito variabile non è possibile essere molto sicuri del rendimento, come è possibile negli investimenti a reddito fisso.

Chi acquista un'azione in una certa società, ad esempio, sa che nel tempo sarà in grado di intascare i guadagni da quella azione, ma quanto sarà quel ritorno? è impossibile prevederlo, anche perché, nel caso di reddito variabile, è possibile che le carte si svalutino nel periodo e non ci siano guadagni.

Reddito fisso vs. Reddito variabile
reddito variabile

Una delle grandi differenze tra reddito fisso e reddito variabile è proprio la questione della conoscenza della loro remunerazione. Nel caso del reddito fisso è possibile sapere quale sarà il rendimento sulla domanda, poiché il calcolo della remunerazione è definito in precedenza dal primo momento.

Pensando al funzionamento dei titoli pubblici negoziati nella tesoreria diretta, è facile esemplificare: se tu, come investitore, acquisti un titolo di inflazione, saprai fin dall'inizio che riceverai un tasso di interesse annuo legato alla variazione dell'indice di inflazione, che è l'IPCA ( Indice dei prezzi al consumo).

In generale, chi acquista un titolo a reddito fisso "presta" denaro a qualcuno (può essere per società o per il governo, come nell'esempio sopra), e in cambio di questo "prestito" si ricevono interessi.

Chi investe in titoli a reddito variabile entra nel capitale di un emittente, in caso di acquisti di azioni, ad esempio, l'investitore diventa partner dell'azienda, pertanto, la sua aspettativa è che l'azienda cresca, poiché questo farà il valore aumentare.

Altre differenze:

REDDITO FISSO

  • Ritorno prevedibile
  • A basso rischio
  • Richiede meno studio
  • Ritorno quasi sempre tramite CDI
  • Potenziale di rendimento inferiore
  • Poche opzioni di investimento
  • Investimenti semplici (poche variabili)

REDDITO VARIABILE

  • Potenziale di rendimento più elevato
  • Varietà di aziende e settori
  • Investimenti più complessi (più variabili)
  • Ritorno medio su Ibovespa
  • Ritorno imprevedibile
  • Alto rischio
  • Richiede molto studio e conoscenza

Ricorda: Puoi avere entrambi i tipi di investimento nel tuo portafoglio. Questa è diversificazione e ha un effetto molto positivo sul tuo portafoglio.

Tipi di investimento a reddito variabile

Le opzioni di investimento a reddito variabile sono molteplici e possono essere dalle più semplici alle più sofisticate, con proprie caratteristiche sia di rischio che di liquidità:

Quota

Possiamo definire le azioni come la porzione più piccola del capitale di un'azienda, quando un investitore acquista un'azione, sta acquistando una "fetta" dell'azienda e come accennato in precedenza, questo investitore diventa un partner dell'azienda, condividendo i profitti che l'azienda ottiene, piace dividendi, Per esempio.

Quando si parla di reddito variabile, è comune pensare alle azioni in quanto è l'opzione più conosciuta in questo tipo di investimento. Esistono due modi per trarre profitto dagli investimenti azionari. Il primo è con il suo apprezzamento, in base al movimento del mercato e ai risultati contabili dell'azienda, il valore delle azioni può aumentare (o diminuire).

L'altro modo è attraverso gli utili (come i dividendi), in cui almeno il 25% dell'utile netto viene pagato agli azionisti della società.

Fondi immobiliari (FII)

reddito variabile

In questo caso, gli investitori interessati al mercato immobiliare si uniscono per investire insieme. Generalmente il denaro investito viene utilizzato nella costruzione o nell'acquisizione di immobili che vengono poi assegnati o affittati. I guadagni di queste operazioni vengono successivamente divisi tra i partecipanti, in proporzione al volume che ciascuno ha applicato.

Quando si tratta di fondi, le "sezioni" sono chiamate quote e gli investitori sono detentori di quote. Alcune persone possono confondere gli investimenti in FII come reddito fisso, questo perché c'è una distribuzione regolare del reddito mensile e questo può ricordare il funzionamento dei suddetti titoli di Stato.

Tuttavia, i fondi immobiliari sono investimenti a reddito variabile: le loro azioni fluttuano in borsa in base a fattori di mercato e non è possibile prevedere quale sarà il rendimento, poiché questa tipologia di investimento è caratterizzata.

Exhange Traded Funds (ETF)

reddito variabile

Gli ETF, noti anche come fondi indicizzati, sono fondi che replicano la composizione di indici finanziari, come Ibovespa o IBrX, le loro azioni sono anche negoziate in borsa, come azioni e FII. Lo scopo degli ETF è offrire agli investitori un'alternativa all'investimento in portafogli identici ai principali riferimenti di mercato.

È un tipo di investimento che offre molta praticità e questo è il più grande vantaggio dell'applicazione. Gli ETF consentono all'investitore di scommettere su più azioni contemporaneamente senza dover acquistare la carta. Per coloro che sono appena agli inizi e non hanno così tante conoscenze ed esperienze è una buona indicazione per investire.

Un altro vantaggio degli ETF è che la commissione amministrativa addebitata al fondo è molto bassa, in generale variano tra lo 0,05% e lo 0,69% all'anno.

Opzioni

All'inizio di questo argomento è stato detto che gli investimenti a reddito variabile possono variare da più semplici a più sofisticati. Quando si parla di opzioni e derivati ​​in generale, parliamo della tipologia più sofisticata di Reddito Variabile che offre un rischio molto alto e, ovviamente, un rendimento molto alto (quando c'è un rendimento).

Ma cos'è un'opzione? Le opzioni rappresentano il diritto di acquistare o vendere un'azione (o altro bene) in una data futura specifica, per un prezzo già stabilito. Le opzioni sono classificate come derivati ​​perché il loro prezzo deriva da un'attività a cui si riferisce.

Un'opzione può essere utilizzata come hegde, cioè come protezione nel mercato futuro. Immagina che qualcuno abbia acquistato una determinata azione da una società e ne abbia paura citazioni nel futuro. È possibile evitare perdite maggiori acquistando stock option a un prezzo che eviti perdite per gli investitori.

Ovviamente lo scopo non è sempre quello di tutelare il portafoglio, c'è anche chi negozia per voi le opzioni, in questi casi l'obiettivo è quello di guadagnare effettivamente dai prezzi delle opzioni, che anche loro salgono e scendono nel tempo.

Scambio

L'investimento in valuta estera implica applicazioni basate su altre valute. Generalmente, questo tipo di prodotto viene utilizzato dagli investitori per diversificare il portafoglio, in quanto aiuta a proteggere le attività dalle fluttuazioni dell'economia brasiliana.

Ci sono molti modi per farlo. L'investitore può acquistare la valuta stessa o investire in fondi in valuta estera, ad esempio, che mantengono almeno l'80% del capitale investito in attività legate alla valuta.

È anche possibile investire acquistando futures in dollari negoziati in borsa, questi contratti rappresentano accordi per l'acquisto e la vendita di valuta, a prezzo chiuso, in una data futura.

Fondi di investimento

Ci sono molti fondi che ti permettono di investire in reddito variabile. I più noti sono i fondi azionari. È un portafoglio che si applica almeno il 67% del patrimonio del fondo in azioni negoziate sul mercato.

Questi fondi sono considerati un modo semplice per investire in reddito variabile perché chi ha la responsabilità di decidere quali carte acquistare o vendere è un manager professionista, motivo per cui in tali fondi viene addebitata la commissione di amministrazione.

Criptomoedas

Questa categoria di investimento è recente nel mercato finanziario. Le criptovalute sono valute virtuali non prodotte o controllate dalle banche centrali, sono codici che possono essere invertiti di valori. Il più noto tra loro è Bitcoin e è possibile investire su questi asset tramite broker specializzati. Puoi anche acquistare Bitcoin in Brasile e in altri paesi.

Come investire in reddito variabile?

Prima di iniziare a investire, il primo consiglio è studiare il mercato, essere consapevoli dei fattori che determinano la sua fluttuazione, capire l'operazione nel suo complesso.

Questo aiuta l'investitore inesperto a perdere la sua paura, lo rende più a suo agio per iniziare in sicurezza. Dopodiché il passo successivo è scegliere un broker affidabile.

Sono molti i broker che, oltre ad essere consolidati sul mercato, hanno un team di ottimi analisti azionari e del mercato nel suo complesso e addebitano comunque commissioni di base nelle operazioni.

In Brasile, alcuni esempi di broker fidati sono: XP Investment, Rico, ModalMais, Clear, Easynvest. Puoi anche controllare il nostro elenco di file broker e scambi.

Un altro punto molto importante prima di iniziare a investire è fare l'API - analisi del profilo della partecipata. È con l'API che scopri qual è il tuo profilo di investitore, se sei disposto a correre i rischi del reddito variabile o se sei più conservatore e ti identifichi maggiormente con il reddito fisso.

Suggerimento: Sulle piattaforme di brokeraggio è possibile fare simulazioni di investimento, scegliendo il tipo di reddito che si vuole investire, il prodotto e il termine in cui si vuole lasciare l'importo investito.

Day Trade X Swing Trade | Tassazione sul reddito variabile

Esistono diversi modi di operare nel mercato del reddito variabile. L'investitore può scegliere di fare i suoi investimenti pensando a breve o lungo termine.

Day Trade è il nome dato alle strategie per l'acquisto e la vendita di azioni in un periodo di tempo molto breve - massimo 24 ore. Lo scopo di operare in questo modo è sfruttare le fluttuazioni durante la giornata per fare soldi.

Nel caso dello Swing Trade, la posizione di acquisto di un prodotto a reddito variabile viene mantenuta per più di un giorno in portafoglio, generalmente chi investe in queste operazioni pensa di fare soldi nel medio lungo termine.

L'imposta sul reddito sul commercio giornaliero ha un'incidenza maggiore, come verrà discusso di seguito.

Tassazione del reddito variabile

La dichiarazione dell'imposta sul reddito è responsabilità dell'investitore, che effettua il pagamento tramite DARF.

L'investitore chiede al suo broker il conto economico per fare la sua dichiarazione. Il pagamento della tariffa dipenderà dalla tua performance. Se c'è un profitto fino a R $ 20 mila, sei esente, dopodiché l'IR addebitato sarà del 15% sul profitto.

Ulteriori informazioni sulla tassazione di seguito:

INVESTIMENTI

Azioni (plusvalenza superiore a 20,000 R $ / giorno di negoziazione

Fondi di investimento

Fondi azionari

ALIQUOTA FISCALE

15% sul profitto / 20% sul commercio giornaliero

Dal 22% al 15% (tabella regressiva)

15% sul profitto

Conclusione

Il reddito variabile può portare guadagni significativi al tuo capitale fintanto che apprezzi la conoscenza del mercato, investi in buoni asset e pensi a medio e lungo termine. È importante essere concentrati e sapere cosa vuoi nel mercato, questo ti terrà lontano da speculazioni e scommesse infondate.

Attraverso la conoscenza è possibile andare oltre, anche perché avrai delle fondamenta e sarà molto più facile mettere da parte la paura, soprattutto se sei un principiante del settore. È importante conoscere te stesso e conoscere i tuoi limiti.

La borsa può offrire molti vantaggi e plusvalenze a chi entra con conoscenza e razionalità. Quando si investe in azioni, è importante essere realistici e assumersi la responsabilità degli affari e del processo decisionale.